Giacomelli, viceministro Prima Repubblica. La banda ultralarga se la porta a casa sua

Ad personam - Prato, la sua città, tra i cinque grossi centri per la sperimentazione
Giacomelli, viceministro Prima Repubblica. La banda ultralarga se la porta a casa sua

Antonello Giacomelli è un predestinato, l’uomo giusto al momento giusto nel posto giusto. Mentre il giovane ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda gira l’Italia per portare il verbo del piano Industria 4.0 (noioso dover essere dell’innovazione), il suo viceministro con delega alle Comunicazioni, Giacomelli appunto, lo brucia sul tempo e si afferma come il profeta, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.