Firenze, carabiniere al pm: “Rapporto fu consenziente”

Uno dei due militari indagati confessa. Entrambi sono sospesi dall’Arma
Firenze, carabiniere al pm: “Rapporto fu consenziente”

Non è servito attendere i risultati del dna. A confermare il rapporto sessuale tra le americane e i due carabinieri accusati dalle ragazze di averle stuprate, è stato uno dei due: il più giovane dei militari si è presentato spontaneamente in procura. L’uomo ha ammesso di aver avuto un rapporto con la ragazza nell’abitazione delle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.