Ponte Morandi, la mail notturna per scagionare Autostrade. Cesi scrive ad Aspi: “La colpa è del progetto”

Nella notte del crollo - La società Cesi aveva lanciato l’allarme sul ponte, ma il 15 agosto invia un documento che scagiona Aspi: “Colpa del progetto”
Ponte Morandi, la mail notturna per scagionare Autostrade. Cesi scrive ad Aspi: “La colpa è del progetto”

“Abbiamo segnalato le criticità del ponte. È sicuramente un caso, ma da allora non abbiamo proseguito il lavoro sul Morandi”. Questo ha riferito Fabrizio Gatti, manager di Cesi – società di consulenza ingegneristica e strutturale tra le più note – quando pochi giorni fa è stato sentito come persona informata sui fatti dalla Squadra Mobile […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.