Depistaggio Eni, ora i pm indagano sull’ad Descalzi

Milano - La Procura vuole capire quanto sapeva delle mosse del suo capo dell’ufficio legale, da lui incaricato di attaccare i nemici Zingales e Litvack
Depistaggio Eni, ora i pm indagano sull’ad Descalzi

La Procura di Milano, dopo le perquisizioni all’ex capo dell’ufficio legale di Eni, Massimo Mantovani oggi al vertice del settore gas, indaga ora sul ruolo dell’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, per verificare se fosse a conoscenza delle manovre destinate a costruire uno dei più grandi depistaggi della nostra storia. Quello che sarebbe servito, secondo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.