Denunciò il racket: “Mi do fuoco, lo Stato mi ha abbandonato”

Denunciò il racket: “Mi do fuoco, lo Stato mi ha abbandonato”

Dopo essere stato per cinque anni un testimone di giustizia, in quanto vittima del racket, di estorsioni e di attentati incendiari, che ha denunciato, essere stato trasferito in località segreta per ragioni di sicurezza e sottoposto al programma di protezione, come lo Stato prevede in questi casi, nei giorni scorsi gli è stato revocato e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.