» Cronaca
mercoledì 06/09/2017

Deceduto davanti alla discoteca: “Morto per emorragia cerebrale”

Deceduto davanti alla discoteca: “Morto per emorragia cerebrale”

Un vero e proprio massacro. Una azione violenta, mirata, che non ha lasciato scampo a Giuseppe Galvagno, l’imprenditore di 49 anni massacrato di botte da cinque buttafuori nel parcheggio esterno di una discoteca dell’Eur, a Roma, sabato scorso. “Estesa emorragia cerebrale”, è l’esito dell’autopsia svolta presso l’istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli. Intanto la […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cronaca

Nel branco comandava il più giovane

Ma la scuola deve ascoltare le mamme
Cronaca
Il commento

Ma la scuola deve ascoltare le mamme

di
Il bambino ucciso dal vetro e il pm che rinuncia al processo
Cronaca
La storia

Il bambino ucciso dal vetro e il pm che rinuncia al processo

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×