Dall’avere paura ci salva l’amore per un Padre che si prende cura di noi

Nella pagina del Vangelo proposta in questa Domenica (Matteo, 10, 26-33) torna per tre volte un invito: Non abbiate paura! Il verbo usato nell’originale greco ha una radice da cui deriva anche la nostra parola “fobia”, che oggi, come si legge in un diffuso dizionario di psicologia, s’usa per indicare un timore irragionevole e insuperabile […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.