D’Alema: “Avevamo lo stesso occhio sulle cose”

D’Alema: “Avevamo lo stesso occhio sulle cose”

“Il nostro è stato un rapporto lungo, mai interrotto, che è andato al di là dei tempi de l’Unità. Ci siamo continuati a vedere in Parlamento, per parlare. Di politica ovviamente”. Così Massimo D’Alema vuole ricordare Nuccio Ciconte. “Noi avevamo un feeling particolare. Nuccio era veramente un compagno, nel senso profondo del termine, inteso innanzitutto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.