Dal “Trivulzio” all’altra consulenza del fratello: la via crucis di Cantone

Mister Anac - Ieri era nel luogo simbolo di Tangentopoli: ma la lotta alla corruzione fa acqua
Dal “Trivulzio” all’altra consulenza del fratello: la via crucis di Cantone

Venticinque anni dopo, ecco lo zar dell’Anticorruzione sul luogo del delitto, dove tutto cominciò. Raffaele Cantone ieri era a un convegno al Pio Albergo Trivulzio, dove esattamente un quarto di secolo fa fu arrestato l’imputato numero uno di Mani pulite, Mario Chiesa. “Mi fa uno strano effetto”, ha detto il presidente dell’Anac, “questo è uno […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.