Croce, il borghese capace di scrivere saggi mentre conversava in napoletano

Centocinquant’anni fa la nascita del grande filosofo, un’occasione per rileggere la sua biografia
Croce, il borghese capace di scrivere saggi mentre conversava in napoletano

Vi sono bibliofili animati da un amore feticistico per il libro: che può prescindere dalla lettura. Vi sono innamorati – o, com’è il caso mio, viziosi – della lettura per i quali conta solo il testo e sono capaci di godere Boccaccio pure in paperback. L’amore per la cultura a volte ha bisogno di passare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.