Consob, “l’anomalia Nava” che imbarazza il Quirinale

Dipendente di Bruxelles, arriva in “distacco” per soli 3 anni (il mandato ne dura 7)
Consob, “l’anomalia Nava” che imbarazza il Quirinale

Neanche è ufficiale e già la nomina di Mario Nava alla guida della Consob segna un primato negativo: sarà il primo presidente formalmente dipendente di un’altra istituzione (peraltro sovranazionale) nella quarantennale storia dell’Authority che vigila sulla Borsa. Ieri la Commissione europea ha inviato al governo “prorogato” Gentiloni il provvedimento con cui autorizza il “distacco” per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.