Come si seleziona la classe dirigente. La scuola dei gesuiti (e dei comunisti)

La riscoperta della compagnia fondata da Ignazio de Loyola, tornata in auge con papa Bergoglio

In tempi di corruzione, la selezione della classe dirigente è questione ancora più cruciale. Matteo Renzi e i suoi anziché gridare alla barbarie giustizialista oppure mandare avanti il Foglio farebbero bene a nutrirsi di qualche buona e preziosa lettura. Tipo quella dell’ultimo, eccezionale studio di Adriano Prosperi, storico della Normale di Pisa, intitolato La vocazione. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.