“Cittadinanza monitorante”, la scuola sovversiva di Leonardo Ferrante

A soli 31 anni, il ragazzo è uno dei massimi punti di riferimento per i movimenti contro la corruzione in Italia
“Cittadinanza monitorante”, la scuola sovversiva di Leonardo Ferrante

Vederlo sembra un personaggio di Woody Allen. A sentirlo sembra un magnifico candidato alla parte di giovane ministro in un’Italia in cui si dice sempre che “non c’è nessun altro” e invece ce ne sono. Leonardo Ferrante, per esempio, a 31 anni è uno dei massimi punti di riferimento per i movimenti contro la corruzione. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.