Cirillo e la trattativa con P2, camorra e Cosa nostra

È morto ieri a 96 anni l’ex plenipotenziario democristiano della Campania Per la sua liberazione furono della partita le mafie, i Servizi segreti deviati e i vertici della Dc
Cirillo e la trattativa con P2, camorra e Cosa nostra

È morto ieri, all’età di 96 anni, Ciro Cirillo, esponente di punta della Democrazia cristiana napoletana e alter ego politico di Antonio Gava in Campania, al centro di una delle vicende più torbide e misteriose della Prima Repubblica. Il 27 aprile del 1981, quando ricopriva l’incarico di assessore regionale ai Lavori Pubblici, venne sequestrato da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.