Caro Giorgi, il baciamano si fa alle donne

Enzo Ciconte - Per l’esperto di Storia delle mafie “è stata commessa una leggerezza, ma quei carabinieri lo hanno catturato”
Caro Giorgi, il baciamano si fa alle donne

Il baciamano si fa alle donne, non agli uomini. Non si sa esattamente se l’autore del gesto di reverenza nei confronti del superboss della ’ndrangheta Giuseppe Giorgi – catturato due giorni fa a San Luca dopo 23 anni di latitanza – sia un passante, un semplice vicino di casa, un parente o un affiliato. Ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.