Buona Scuola e le sue sorelle. Tutto il Renzi da rottamare

Saldi di stagione - Dal governo del fare a quello del disfare
Buona Scuola e le sue sorelle. Tutto il Renzi da rottamare

“Vi prego di dedicarmi cinque minuti di attenzione”. Era il 13 maggio 2015 quando Matteo Renzi si armava di lavagna e gessetti e registrava un video (di 17 minuti) in cui si metteva in cattedra e – recitando la parte del professore – spiegava la “Buona scuola”. “Abbiamo dato messaggi sbagliati”, esordiva. Mancavano due settimane […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.