Rai, addio al tetto stipendi per gli artisti. Ma Fazio saluta: “Vorrei essere produttore di me stesso”

Con il parere dell’Avvocatura dello Stato, il governo rimuove il limite di 240mila euro a Conti e colleghi
Rai, addio al tetto stipendi per gli artisti. Ma Fazio saluta: “Vorrei essere produttore di me stesso”

Non ci sarà un esodo degli artisti di Viale Mazzini. Il governo ha reperito una soluzione per rimuovere il limite di 240.000 euro ai compensi di Carlo Conti, Flavio Insinna e colleghi, introdotto con una delibera del Cda Rai per recepire un articolo un po’ pasticciato sugli stipendi della legge sull’Editoria. Palazzo Chigi ha chiesto […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.