Moldavia Nervi tesi

Missili in Transnistria. “Putin vuole alzare ancora la tensione”

27 Aprile 2022

La sessantaduesima giornata di guerra ieri è stata soprattutto la testimonianza che quel “corridoio” meridionale che va dal Donbass alla Crimea alla regione moldava della Transnistria, al confine occidentale, controllata da separatisti filo-russi con 1.500 soldati russi e un grande deposito di armi, non sia stato solo una minaccia da parte di Mosca. Il viceministro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.