Napoli

Riforma Cartabia, “Ora un processo su tre prescritto, servono giudici”

L’Anno giudiziario - “Tempi inaccettabili, un fatto dirompente”, sottolinea il procuratore generale di Napoli Luigi Riello. Che invoca un numero di Gip “almeno triplicato” rispetto agli attuale 45

21 Gennaio 2022

Due dei sintomi della febbre della giustizia a Napoli. Un processo su tre si prescrive in Corte d’Appello. Alcune misure cautelari vengono disposte dal Gip anche due anni dopo le richieste del pm. “Tempi inaccettabili, un fatto dirompente”, sottolinea sul punto il procuratore generale di Napoli Luigi Riello. Che invoca un numero di Gip “almeno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.