“Io, insultata mentre operavo. Non ho denunciato per paura” Cara Selvaggia, scrivo a te perchè́ sono una codarda; ho paura di denunciare quanto mi è accaduto per le ripercussioni che potrei avere, all’inizio di quella che io credo sia una splendida carriera. Sono un chirurgo. Spendo buona parte del mio tempo in sala operatoria, un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La sai l’ultima?

prev
Articolo Successivo

Post Covid: un giorno anche i “creatori di regole” resteranno disoccupati

next