Si sa, l’annuncite politica non va mai di pari passo con i progetti di fattibilità, soprattutto quando la coperta dei conti pubblici è troppo corta e i tempi di attuazione sono stretti. Ne sa qualcosa la ministra renziana della Famiglia, Elena Bonetti, che dopo aver presentato l’assegno unico familiare come una rivoluzione per le politiche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Verbali di Amara, adesso l’inchiesta passa a Brescia

prev
Articolo Successivo

Fisco, partono i 730 compilati: caos sugli sgravi per chi paga cash

next