È dunque finita davvero l’era Castro dopo sei decenni, ma la maggior parte dei cubani non si aspetta novità e trasformazioni dal quasi certo successore dei fratelli rivoluzionari Fidel e Raúl, il presidente Miguel Díaz-Canel. L’attuale capo dello Stato cubano nominato da Raúl Castro nel 2019 però otterrà realmente le chiavi dell’isola “non allineata” caraibica […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“L’obiettivo degli Usa è tenere Assange sotto infinito processo”

prev
Articolo Successivo

“Navalny sta morendo”: i suoi lanciano l’ennesimo appello

next