Matteo Salvini non ha alcuna intenzione di fare un passo indietro sulle riaperture. Vuole insistere e sfruttare quel codicillo inserito nell’ultimo decreto Aprile – la possibilità di modificare le misure con una semplice delibera del Consiglio dei ministri – per chiedere al governo di riaprire bar, ristoranti (almeno a pranzo), palestre, cinema e teatri dove […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Vaccini, flop pasquale: solo 92mila iniezioni. E ora J&J taglia le dosi

prev
Articolo Successivo

Lombardia: 60 mila over 80 destinati a rimanere fantasmi

next