Una tempesta politica s’è abbattuta sul premier Mark Rutte, uscito vincitore dalle politiche del 17 marzo. Il leader liberale, ininterrottamente al potere dal 2010, non è più sicuro di succedere a se stesso alla guida di una coalizione di centro-destra: la sua sorte si deciderà dopo Pasqua, quando le trattative per la formazione del governo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il Covid affonda Merkel Elettori delusi dalla Cdu

prev
Articolo Successivo

Un vuoto d’aria chiamato caparini

next