La nuova accusa anticipa di pochi giorni la perizia sulle cause del crollo del ponte Morandi: per la Procura di Genova si è trattato di un “crollo doloso”. È questo il nuovo reato contestato ai vertici di Autostrade, amministratori, dirigenti e tecnici. E trova spiegazione in quanto accaduto a monte del disastro di Genova: manutenzione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Fd’I contro Report, Ranucci: “Porte sempre aperte”

prev
Articolo Successivo

Bertolaso sale in cattedra: siluri al governo e elogi per se stesso

next