La maggioranza giallorosa ha messo una pezza che ha coperto solamente in parte il buco della sentenza emessa dalle Sezioni unite della Cassazione, quella sui limiti decisamente rilevanti per l’uso delle intercettazioni cosiddette a strascico. Dei grossi paletti, ritenuti discutibili dai magistrati che conducono le indagini. L’intervento della maggioranza che ha raccolto le preoccupazioni del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Da Consip a Cesaro, le inchieste che possono finire nel cestino per una sentenza della Cassazione sul trojan

prev
Articolo Successivo

Lo zoo di San Francesco, la riffa della Bellucci e la messa sovrumana

next