L’appello dei docenti di diritto costituzionale per la campagna “Ora li scegliamo noi” induce sentimenti contrastanti. Da un lato la totale e grata condivisione dei contenuti e della forma di quel manifesto, dall’altro un certo scoramento che esige una breve spiegazione. Il documento richiede la sollecita definizione di una nuova legge elettorale che garantisca ai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Bignami da trionfo in questa tv-covid

prev
Articolo Successivo

Bisogna rifare i “tetti” dell’editoria: occhio alle concentrazioni

next