Dopo un vertice epico, lo strumento da 750 miliardi di euro di aiuti per i paesi europei più colpiti dalla pandemia di coronavirus è adesso quasi a portata di mano. Manca solo una ratifica formale. Gli scogli che hanno segnato il difficile cammino dei negoziati hanno riguardato questioni come il rapporto tra quota dei prestiti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Per alleggerire il mio cuore Io, il prete nel confessionale e i mondiali nella radiolina

prev
Articolo Successivo

Per la salute e per l’ambiente: il progetto per riciclare le mascherine anti-covid

next