Al plenum del Csm approdano chat e intercettazioni di magistrati che parlavano con l’ex consigliere Luca Palamara, indagato a Perugia per corruzione: quelle dell’ex capo di Gabinetto al ministero della Giustizia, Fulvio Baldi e quelle del pm della Dna Cesare Sirignano. In apertura parla Nino Di Matteo e, a sorpresa, blocca il ritorno in Cassazione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Fase 2 ligure: Toti e Bucci all’assalto del buffet

prev
Articolo Successivo

“Su Fca Conte parli con Parigi. Il futuro è in mano francese”

next