Caro direttore, sono amico dell’uno e dell’altro e li stimo entrambi, ma in questo caso non posso che dirlo nel modo più netto: hanno sbagliato entrambi, Alfonso Bonafede e Nino Di Matteo intendo. Come può essere passato per la testa al ministro Bonafede di provare ad affidare la guida del Dap a uno come Di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Rischio depressione da “Porta a Porta” se ci tornasse Renzi

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next