Quando la giornata inizia sul depresso andante, soccorre Alessandro Sallusti, caposcuola del giornalismo-cabaret. Ieri il suo editoriale (si fa per dire) si intitolava “Il Travaglio dei cretini è un fatto quotidiano”. Incipit folgorante, in un idioma non indoeuropeo, con uno stile vagamente manicomiale e una sintassi pre-asilo nido orfana di congiuntivi e punteggiatura. Testuale: “Dicono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

giovedì 19 marzo 2020

prev
Articolo Successivo

Vauro

next