“Cecchi Gori si trova ora a Rebibbia”. Sono le 10:32 e l’agenzia Ansa è perentoria: il 78enne ex produttore cinematografico sta dietro le sbarre: “I carabinieri del Nucleo investigativo – inizia così il lancio – hanno notificato a Vittorio Cecchi Gori un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte d’Appello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Raggi convinta dell’estraneità di Marra”

prev
Articolo Successivo

’Ndrangheta, il vescovo attacca i giornalisti

next