“L’alba di una nuova era”. Boris Johnson chiude così la lunga, travagliata relazione con l’Unione europea: passaggio storico di enorme portata simbolica, economica e geopolitica, che però il primo ministro è ansioso di gettarsi alle spalle. “La cosa più importante da dire stasera è che questa non è un fine ma un inizio. Il momento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“The Donald si prepara a guadagnare sui prezzi di cure e cibo per gli inglesi”

prev
Articolo Successivo

Nord Irlanda, torna il confine che uccise Tobias

next