“Mo ce ripigliamm’ tutt’ chell che è ’o nuost’” (ora ci riprendiamo tutto quello che è nostro). Lo dice Pietro Savastano all’inizio della seconda stagione di Gomorra, quando annuncia ai fedelissimi riuniti in un garage la riconquista di Napoli. La frase ci è tornata alla mente quando Ilaria Proietti ci ha portato la notizia del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

venerdì 31 gennaio 2020

prev
Articolo Successivo

La testatina

next