Gli anni ‘10 di questo secolo saranno caratterizzati nella storia economica da un’anomala dicotomia: mercati finanziari (soprattutto americani) in continuo rialzo a fronte di un’economia reale non brillante. Il motivo va ricercato nei livelli stratosferici dei debiti pubblici e privati accumulati dopo la Grande Depressione e favoriti dalle politiche iper-espansive delle maggiori banche centrali. Cosa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Dal bonus bebè alle facciate: le novità per famiglia e casa

prev
Articolo Successivo

Alla Coca-Cola babbo Natale porta ben 150 licenziamenti

next