“La città, in quanto formazione sociale fra le più significative, rientra certamente nell’ambito dei beni comuni”. (da “Elogio della città?” di Giovanni Maria Flick – Paoline Editoriale libri – pag. 17) Li chiamiamo “passaggi pedonali”, ma forse bisognerebbe parlare di “trapassi pedonali”. Se oltre seicento cittadini muoiono ogni anno in Italia sulle “strisce”, mentre tentano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Prescrizione, chi ha interesse a mantenerla

prev
Articolo Successivo

Panico a Londra: 3 persone morte tra Natale e il voto

next