In meno di un mese hanno costituito un comitato, convogliato avvocati ed esperti, e fatto partire le prime diffide. Sono i cittadini di San Lorenzo in Campo, in provincia di Pesaro e Urbino: da un giorno all’altro hanno scoperto che dietro le loro case sarebbe sorto un maxi allevamento di polli. Per la precisione, 12 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Al Mose manca ancora troppo per funzionare”

prev
Articolo Successivo

Governo e opposizione lavorino al bene comune: è fantascienza?

next