Matteo Salvini e Giorgia Meloni tacciono, ma l’imbarazzo è palpabile. Perché anche loro finiscono sulla graticola per la decisione di Silvio Berlusconi, uno dei tre azionisti della coalizione di centrodestra, di non rispondere alle domande dei giudici nel processo di appello sulla trattativa Stato-mafia. “Sarebbe soltanto un nuovo capitolo della solita triste storia, se non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le spese pazze di Ruby: “50 mila euro in contanti per le vacanze alle Maldive”

prev
Articolo Successivo

Ergastolo ostativo, condivido l’appello del Fatto. I casi di ‘dissociazione’ dimostrano che il problema esiste

next