Caro Enrico, la prima manifestazione alla quale partecipai era contro l’inquinamento e l’assalto del cemento. Mobilitava studenti, figli dei fiori, la sinistra meno trinariciuta. Avevo quindici anni ed era prima del ’68. Da allora, non è cambiato nulla. Eccoci di nuovo in piazza per batterci contro il cambiamento climatico, provocato dall’inquinamento e dallo sfruttamento oltraggioso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Champions: più spendi più soffri

prev
Articolo Successivo

Ricordando Giancarlo Siani: cronista ucciso dalla Camorra

next