Riforma, contro-riforma, contro-contro riforma: le polemiche in corso sui Beni culturali rischiano di apparire marginali, ma non lo sono, perché s’intrecciano con le discussioni sul governo M5S-Pd, dove questo tema dovrebbe essere centrale. Gli attacchi al ministro Bonisoli (uno dei pochi dell’infelice governo appena tramontato che si siano mostrati degni di rispetto) sono spesso la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Franzaroli 2908

prev
Articolo Successivo

Torna l’Educazione civica: senza prof. per insegnarla

next