La Cgil sta per sferrare un’offensiva alle multinazionali che consegnano cibo a domicilio. Mentre il ministro Luigi Di Maio è tornato anche ieri a promettere un decreto a favore dei rider, il sindacato sta preparando azioni legali a raffica che finiranno davanti ai magistrati, all’Ispettorato e al garante della Privacy. Con l’obiettivo di costringere le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

“L’evasione blocca la crescita Sgravi su redditi e investimenti”

prev
Articolo Successivo

Carige, il commissario e la consulenza all’ex studio

next