Domenica ero in Val di Susa, a Venaus, invitato dal Festival dell’Alta Felicità a presentare Perché No Tav. E tutti i leader del movimento mi hanno raccontato la stessa cosa: “Da quando Conte ha annunciato che il Tav si fa, non viviamo più: siamo assediati da decine di richieste di interviste da parte di giornalisti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

martedì 30 luglio 2019

prev
Articolo Successivo

Testatina 3007

next