Il discorso di Chiara Appendino, sindaca 5Stelle di Torino, in Consiglio comunale per licenziare il vicesindaco Guido Montanari e dare l’ultimatum agli oltranzisti della maggioranza è un reperto d’epoca. E non perché imprima una “svolta governista” al M5S, come scrivono stancamente i giornaloni prigionieri abituati a dipingere i “grillini” come dei cavernicoli con l’anello al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

mercoledì 17 luglio 2019

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Mannelli

next