Sarà pure una “scorrettezza istituzionale”, come dice giustamente il premier Giuseppe Conte, quella del suo vicepremier Matteo Salvini che convoca i sindacati al Viminale per parlare della manovra economica. E magari annunciare urbi et orbi l’intenzione di varare una pace fiscale bis, in pratica un altro condono, a chiari fini mediatici e propagandistici. Una scorrettezza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Grandi Navi a Venezia, pericoli elementari

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next