Auguriamo sinceramente al Giornale Unico dell’Apocalisse che il 9 luglio i ministri delle Finanze dell’Ue deliberino questa benedetta procedura d’infrazione contro l’Italia. Perché se, Dio non voglia, dovessimo sfangarla anche stavolta, peggio che mai per merito di Giuseppe Conte, nelle migliori redazioni del bigoncio fioccherebbero i suicidi. Di massa. Avrete certamente notato, nelle rassegne stampa, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La vignetta di Vauro

prev
Articolo Successivo

La testatina 2206

next