Se non è lombardo non lo vogliamo. Da ieri il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato una norma che intende imporre, negli agriturismi della Regione, di servire vino e pesce “autoctoni”. La proposta presentata dal centrodestra è passata con 43 voti a favore, uno contrario e 26 astenuti. Tecnicamente si tratta di un modifica della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Una civile e una militare: il dilemma della doppia commessa identica per i sauditi

prev
Articolo Successivo

“Colpo sparato alle spalle e dall’alto”. Vacilla la legittima difesa del tabaccaio

next