Una Repubblica di cattivo umore

Il Paese Italia, che da molto tempo era di umore pericolosamente instabile, e sembrava incline a celebrare con un po’ di serenità solo le feste comandate (quasi sempre religiose), a un certo punto è caduto nel malumore. Il malumore non è pessimismo (sarebbe un’idea cui seguirebbe fervida discussione). Piuttosto è una forma di depressione collettiva. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.