Il governo di salvezzadi Hayat Tahrir al-Sham, formazione jihadista di Idlib ha annunciato di aver liberato Alessandro Sandrini, italiano in mano “a una banda di sequestratori”. È stata un’azione “coordinata dell’intelligence italiana, della polizia giudiziaria e dell’unità di crisi del Mae”, ha dichiarato il premier Conte. Sandrini, 33 anni, scomparso nel 2016 in Turchia, in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Epurata la lady di ferro”. Ma è vietato scriverlo

prev
Articolo Successivo

“Vado a girare in Cina, da noi il cinema è finito”

next