Il video, martedì, era già su tutti i canali tv e mostrava le violenze contro Antonio Stano, 66 anni, pensionato di Manduria (Taranto) morto il 23 aprile dopo tre interventi chirurgici. Calci, pugni, richieste di aiuto a polizia e carabinieri inascoltate. Stano è stato vittima di una serie di aggressioni e violenze compiute nel tempo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Concorsi truccati, la Procura genovese indaga su Firenze

prev
Articolo Successivo

Gilet gialli: a che punto è la notte

next