C’è un nuovo nodo da sciogliere nella già complicata vicenda dei flussi di denaro riferibili alla Lega di Matteo Salvini. Si tratta della compravendita di un immobile in via Bergamo 7 a Cormano in provincia di Milano. La struttura composta da laboratori e uffici viene acquistata per 800 mila euro dalla fondazione Lombardia Film Commission, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Il clan Di Silvio compra voti e punta sul cavallo vincente”

prev
Articolo Successivo

Il favoloso mondo della Film Commission nelle mani del commercialista Di Rubba

next